Schlumbergera
La Schlumbergera è una pianta della famiglia delle cactacee originaria dell'America tropicale e più precisamente del Brasile; appartiene al genere "cactus epifiti"; le sue poche specie sono tutte facilmente coltivabili ed hanno una fioritura molto intensa e diversificata stagionalmente. Ha steli piatti a fusto che si susseguono fino a formare un ramo e che fioriscono prevalentemente in primavera (eccetto alcune sottospecie che fioriscono fra l'autunno e l'inverno), tanto da farla definire cactus di Pasqua. Nel tipo più affine allo zygocactus fiorisce, per converso, nel periodo che precede il Natale e perciò è detta anche cactus di Natale.

La sua coltivazione avviene in terra porosa e umida con l'aggiunta di torba e foglie in parti uguali.

Bella pianta d'appartamento, non deve essere esposta al sole diretto ma vuole allo stesso tempo piena luce e per questo la sua fioritura massima la raggiunge solo in serra; le innaffiature dovranno essere moderate fino alla comparsa dei boccioli e più intense alla fioritura.

In autunno ed in inverno dovrà essere messa a riposo a temperatura tra i 16 e i 5°C con scarse annaffiature; è molto importante il riposo invernale se si vorrà avere in primavera una folta fioritura.

La moltiplicazione avviene staccando uno stelo piatto alla giuntura e messo a radicare in sabbia e torba; si avrà poi cura di spruzzare saltuariamente solo un po' di acqua per evitare che l'acqua depositi e di conseguenza il germoglio marcisca.

Alcune specie coltivate

Schlumbergera buckleyi - fiorisce in autunno/inverno (v. immagine nel box in alto a destra)

Schlumbergera gaertneri (sin.: Rhipsalidopsis gaertneri) - nei Paesi anglosassoni viene chiamata "cactus di Pasqua" in riferimento alla sua fioritura primaverile ed in contrapposizione allo Zygocactus che viene chiamato "cactus di Natale" perché fiorisce in inverno. I fiori possono essere, rosso-arancione e rosso-carminio e appaiono anche in giovani piante; i fusti sono verde scuro e oblunghi con poche setole giallastre all'apice delle areole laterali.

Schlumbergera russelliana - è una pianta nana che fiorisce in marzo e i suoi fiori variano nelle diverse tonalità di rosso. Viene spesso usata come innesto all'apice di cactus eretti è usata come decorazione per via dell'aspetto ad alberello che assume.

 

Habitat: foreste pluviali del Brasile.
Descrizione: genere epifita, non parassita, a giorno corto, dai fusti piatti e articolati tendenti a biforcarsi. Le specie in commercio sono, per la maggior parte, ibridi. Fiori multipli con gli stami che si ergono ben sopra i petali. Il genere era prima chiamato Epiphyllum, poi Zygocactus.
Terreno: formula fertile.
Esposizione: ombra ed elevata umidità atmosferica. Se si desidera la fioritura, non esporre alla luce artificiale dopo che quella naturale è scomparsa. Utile un’atmosfera umida.
Temperatura:
minima di 8-10°C. Affinché fioriscano occorre dare una temperatura massima di 18°C, da ottobre fino alla fioritura.
Acqua: in vegetazione mantenere il terreno umido; in riposo somministrare acqua, non calcarea, solo per impedire che la pianta si disidrati.
Coltivazione: tenere le piante all’aperto, dal momento in cui cominciano a crescere, in primavera. Fioriscono a Natale se ricevono luce per non più di 10-12 ore. Riproduzione da talea estiva o primaverile. Esigenti in fatto di terreno, aria e temperatura,  prosperano in condizioni di elevata umidità e calore uniforme. Concimare  dalla fine dell’estate fino all’autunno. Si preferisce innestarle su Pereskia, Opuntia, Cereus. Trapiantare dopo la fioritura solo se il vecchio vaso è stato riempito dalle radici. Non cambiare posizione alle piante dopo che i boccioli si sono formati. Dare riposo dopo la fioritura. Adatte ai cestelli sospesi.
Principali specie: S. bridgesii, deve restare al buio completo, dal crepuscolo all’alba, dalla fine di settembre sino ai primi di dicembre. Può essere coperta con una scatola e mantenuta fresca e asciutta. Concimare dopo la formazione dei boccioli.
S. truncata, tenere al buio come S. bridgesii, ma da fine luglio affinché possa fiorire a fine ottobre; S. russelliana.